Parlare di masturbazione nei sogni non è semplice perchè l’argomento attiene alla sfera più intima e privata dell’individuo ed è legata a emozioni di imbarazzo e di  vergogna. Inoltre si tende a considerare questi sogni come rappresentazione dell’immaginario erotico mentre portano a galla sopratutto bisogni non compresi e non accuditi. Questo articolo ha lo scopo di fare chiarezza sull’autoerotismo nei sogni, sulla difficoltà a parlarne e sui possibili significati.

sognare di masturbarsi

sognare di masturbarsi- Lilith John Collier

Il tema della masturbazione nei sogni è poco trattato, non lo troverete nei dizionari dei sogni sotto la voce masturbazione, autoerotismo, onanismo e, proprio per questa ragione, ho deciso di occuparmene.

Sognare di masturbarsi non è frequente, ma nemmeno così raro e, come accade per tutti gli altri simboli, ha un significato che merita di essere esplorato e di avere uno spazio in questa Guida.

Freud allude alla masturbazione nei sogni in modo indiretto collegandola ai simboli fallici nei sogni, mentre io desidero parlare dell‘atto di masturbarsi nei sogni e di come rimandi alla realtà ed ai bisogni del sognatore.

La masturbazione è desiderio che NON desidera l'altro Condividi il Tweet

Cosa si intende per masturbazione

Questa è la definizione di masturbazione dal Dizionario di Psicologia (1):

” Masturbazione è una manipolazione dei genitali che può essere accompagnata da fantasie di natura erotica, dirette al raggiungimento dell’orgasmo…

Considerata una normale tappa dello sviluppo sessuale, la masturbazione non causa alterazioni  fisiche o psichiche se non nella misura in cui viene inadeguatamente repressa o accompagnata da sensi di colpa o di inadeguatezza per l’incapacità di  stabilire rapporti sessuali completi.

 

Di seguito riporto anche ciò che ho scritto in passato sull’argomento per la Guida Sogni Supereva che trovo ancora attuale e di chiara comprensione:

“Il termine masturbazione deriva dal latino “masturbari”, composto da manu (ablativo di manus, mano) e turbare o struprare (da stuprare o restare turbati, stupefatti). Usato impropriamente come sinonimo di Onanismo, è rivelatore di tutta una serie di proiezioni, pensieri e paure.

La masturbazione è una pratica frequente fra gli adolescenti e la si considera ora un modo sano e naturale di conoscere le proprie reazioni fisiche, di entrare in contatto con il proprio corpo e sperimentare un nuovo tipo di sessualità più focalizzata ed intensa rispetto al piacere infantile di accarezzarsi e toccarsi.

La masturbazione offre un ottimo sfogo alle tensioni sia sessuali che psichiche particolarmente acute durante la pubertà, è una sorta di prova generale e di valvola di sfogo delle irrequietezze ed insicurezze che precedono la comparsa di un vero partner con cui condividere i primi rapporti completi.

La masturbazione è una pratica diffusa anche fra gli adulti, viene allora chiamata autoerotismo ed è ormai riconosciuto che la sua pratica non rientra nell’ambito della patologia, mentre il suo scopo sembra legato, analogamente al periodo adolescenziale, allo sfogo di tensioni aggressive o sessuali ed alla elaborazione di conflitti o fantasie.

 

La condanna della masturbazione

E’ sopratutto dal 700 in poi che la masturbazione viene condannata e messa al bando e che conosce un’intolleranza che non ha precedenti nel passato o confronto con altre pratiche sessuali.

Infatti, nonostante il biblico richiamo all’onanismo che pone l’accento più sul divieto di spargere il seme che sull’atto in sé, la religione preferisce passare sotto silenzio l’argomento e pone la masturbazione alla stregua dei peccati di lussuria, adulterio ed incesto, mentre per l’antica medicina era un naturale sfogo degli umori corporei.

E’ della metà del 1700 il trattato del medico svizzero Simon André David Tissot:”De l’onanisme.Dissertatione phisique sur les maladies produites par la masturbation” (2) in cui per la prima volta si parla dei danni prodotti dalla masturbazione: cecità, occhiaie, foruncoli, tremori, mal di testa, malattie veneree, caduta dei capelli, tisi ecc.

Le sue tesi hanno grande successo e sono abbracciate da scienza, medicina, pedagogia. Tutte le energie educative si concentrano nel reprimere ogni pulsione e impedire alle mani libertà di azione mentre la condanna della masturbazione diventa unanime, paragonata com’è al peccato del suicidio con la motivazione che se il suicidio distrugge una vita, la masturbazione distrugge la “possibilità” della vita.

Dobbiamo arrivare a Freud e al concetto di libido che in forma sotterranea agisce nella realtà dell’uomo, perchè l’autoerotismo venga gradualmente accettato come espressione di un bisogno primario.

“Osservo che siamo costretti a supporre che non esista nell’individuo sin dall’inizio un’unità paragonabile all’Io, l’Io deve ancora evolversi. Le pulsioni auto erotiche sono invece assolutamente primordiali ” (3)

 

Significato della masturbazione nei sogni

Per avvicinarsi al significato della masturbazione nei sogni è necessario procedere con lo stesso metodo usato per altri simboli onirici. Partire quindi dalla funzione dell’oggetto di indagine, in questo caso dall’atto di masturbarsi.

A cosa risponde, a cosa mira, cosa ottiene.

La  masturbazione è un piacere NON condiviso, un gioco di solitudine che è vissuto senza reciprocità e dove la passione, frutto del desiderio che tende ad uno sfogo creativo, si concentra invece sul soggetto stesso.

Un soggetto il cui desiderio NON desidera l’altro.

Questo concetto è centrale e ci permette di avanzare una serie ipotesi fra le quali spaziare per comprendere il significato della masturbazione nei sogni:

  • solitudine emotiva
  • aridità sentimentale
  • narcisismo
  • controllo
  • sublimazione della passione
  • squilibrio fra maschile e femminile
  • repressione della sessualità
  • senso di colpa
  • ritiro
  • infantilismo, fantasticherie, illusioni
  • mancanza di rapporti sessuali

 

In positivo la masturbazione nei sogni porta allo scarico della tensione interna accumulata per motivi diversi, scarico che si riflette in calma e rilassamento fisico quando l’atto masturbatorio avviene facilmente e sfocia nell’orgasmo.

Porta a compensare con il piacere della masturbazione, la frustrazione, il dolore, la solitudine che forse il sognatore vive e, come sogno di compensazione, ha lo scopo di evidenziare tali aspetti affinché vi si ponga rimedio.

 In negativo la masturbazione può portare frustrazione ed agitazione in presenza di ostacoli che non permettono di soddisfare il desiderio o quando la stimolazione fisica non produce il piacere che ci si aspetta e la soddisfazione non arriva.

J. De La Rocheterie allude alla masturbazione nei sogni come simbolo di una mancata unione fra  maschile e femminile che si “cortocircuitano da soli in seno alla psiche“(4).

Un concetto oscuro che forse allude ad un mancato equilibrio che influisce sull’integrazione di Anima o di Animus sfociando nel narcisistico”desiderio che non desidera l’altro“, che a sua volta si traduce nella difficoltà di  impegnarsi con l’altro sesso (nella realtà) e nelle immagini di atti masturbatori (nei sogni).
Un’altra causa di masturbazione nei sogni può derivare da un mancato contatto con la realtà o nell’infantile ricerca di una perfezione e di un calore simbolo del Paradiso perduto originario.

Masturbarsi nei sogni come ricerca del Paradiso perduto originario? Condividi il Tweet

Reazioni emotive alla masturbazione nei sogni

Sognare di masturbarsi fa parte di quelle immagini oniriche che, come accade con i sogni erotici, si raccontano con imbarazzo e timore e che vengono vissute con senso di colpa (a seconda della repressione operata nei confronti di questa pratica nel proprio ambiente familiare).

Facilmente emergono sentimenti di vergogna, paura di essere scoperti, senso di colpa, timore che la pratica innaturale e degradante a cui ci si dedica resti impressa nella psiche e che  gli altri  la percepiscano.

Tutte ciò che subentra al piacere nel sogno può persistere al risveglio.

1. Sognare di masturbarsi  Significato

I sogni sui cui ho lavorato in cui comparivano atti di masturbazione erano sempre legati al bisogno di recuperare un “piacere” in quel  momento assente dalla vita del sognatore.

Quando il sognatore ha una vita sociale molto attiva e stressante e quando le interazioni con gli altri sono fonte di frustrazione, masturbarsi nei sogni può considerarsi una forma di autoconsolazione, un momento di intimità e di solitudine rigenerante.

A volte questi sogni indicano il bisogno di avere maggior contatto con il proprio corpo, di conoscerne ed onorarne tutti gli  aspetti, di ri-conoscere l’importanza ed il potere delle sensazioni tattili che vengono dall’accarezzare, massaggiare, toccare.

2. Sognare di masturbarsi in pubblico

Può emergere come gesto di sfida contro la morale corrente, ma soprattutto contro la propria morale, contro i valori integrati in famiglia e in chiesa che continuano a condizionare e penalizzare il sognatore.

Masturbarsi in mezzo agli altri nei sogni può collegarsi al bisogno di uscire dai limiti, dalle convenzioni e dalle regole imposte dai Se’ primari, oppure può far emergere un aspetto di Sè rinnegato e ribelle sopratutto quando il sognatore nella realtà è persona pia, devota e ligia al dovere.

Può accadere che il sognatore improvvisamente si renda contro di quello che sta facendo, che senta la riprovazione altrui, che interrompa l’atto e si nasconda e questo indica il conflitto fra istinto e ragione, fra i suoi bisogni di individuo e quelli di accettazione e di integrazione sociale.

3. Sognare di non riuscire a masturbarsi

Se il sognatore è disturbato dalla presenza altrui il sogno porta in evidenza ansia e la censura interna nei confronti del gesto proibito.

E’ possibile che il sognatore anteponga i bisogni altrui al propri e che l’apparenza e le regole della vita sociale prevalgano sull’espressione dei suoi istinti.

 Se il sognatore non trova il posto giusto per masturbarsi nei sogni la ricerca affannosa e le sensazioni di irritazione evidenziano una maggiore consapevolezza del proprio diritto al piacere, ma pure una realtà in cui, forse, i propri bisogni vengono frustrati, sminuiti o rimandati.

4. Sognare di masturbarsi e raggiungere l’orgasmo

è un sogno di sfogo in cui il piacere raggiunto calma ed equilibra una tensione interna. Può essere simbolo di una frustrazione e di un piacere che il sognatore non si concede nella realtà.

Oppure può rappresentare aspetti di rigidità, inflessibilità, perfezionismo ed attivismo che lo distolgono da sé stesso e dai bisogni del proprio corpo.

Masturbarsi nei sogni e arrivare all’orgasmo rientra nella tipologia dei “sogni bagnati”, sogni in cui l’orgasmo avviene anche sul piano della realtà ed il sognatore si ritrova bagnato dalle proprie secrezioni al risveglio.

Ma bisogna ricordare che si può avere polluzione notturna anche senza sogni sessuali e che non tutti i sogni orgasmici sono sogni bagnati.

5. Sognare di masturbarsi e NON sentire piacere

è forse la situazione che riflette maggiore malessere, rifiuto e censura interne. Porta l’attenzione sulla parte di sè che blocca ogni possibilità di sfogo e ogni espressione di piacere.

Può indicare una situazione oggettiva che il sognatore sta vivendo in ambito sessuale (rapporti privi di piacere) o in altri contesti:  un affannarsi e un “fare” che non portano al risultato sperato, che non portano alcuna soddisfazione.

6. Sognare di farsi masturbare

con o senza soddisfazione orgasmica indica il proprio bisogno di  piacere, ma anche le inibizioni che lo controllano e che emergono nell’offrire ad altro personaggio onirico l’iniziativa ed il controllo dell’atto e nell’attribuirgliene la responsabilità, così che il sognatore sia sgravato di ogni “colpa“, di ogni “peccato”, di ogni responsabilità.

7. Sognare di masturbare qualcuno

anche se l’immagine fa pensare ad un significato sessuale più facilmente si collega al bisogno di trovare un canale intimo di comunicazione e di contatto con la persona del sogno (se conosciuta), al bisogno di farle piacere, di penetrare le sue difese, la sua intimità, di conquistarla o di avere potere su di lei.

Se la persona è sconosciuta il sognatore dovrà riflettere sulla sua tendenza ad utilizzare metodi seduttivi per raggiungere i suoi scopi, sul bisogno di “manipolare” per ottenere attenzione, amore, benevolenza, approvazione.


Note

  1.  U. Galimberti (a cura di) Enciclopedia di psicologia Garzanti 1999 ( pag. 628).)
  2.   cit. in L. Lutkehaus La solitudine del piacere. Scritti sulla masturbazione Raffaello     Cortina MI 1993
  3.  S. FreudIntroduzione al narcisismo”1914 in Opere Boringhieri TO 1975 vol VII pag 446
  4.  J. De La Rocheterie Il corpo nei sogni  REd 1992 pag. 155

Prima di lasciarci

Caro lettore termino questo lungo articolo chiedendo la tua opinione.
Puoi scrivermi nei commenti e, se lo desideri, puoi raccontare il sogno che ti ha portato fin qui.
Se hai trovato questo articolo utile ed interessante ti chiedo di ricambiare il mio impegno con una cortesia:

CONDIVIDI L’ARTICOLO

Condivisioni

 Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione del testo

Testo ripreso ed ampliato da un mio articolo pubblicato sulla Guida Sogni Supereva nel giugno  2006

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Masturbazione nei sogni Sognare di masturbarsi ultima modifica: 2016-11-07T07:00:10+00:00 da Marni