Una frase sui sogni di Luigi Malerba confronta il sogno e l’arte e li porta allo stesso livello, il sogno diventa allora un’opera d’arte, un’opera di creatività di cui l’individuo è artefice e fruitore. Il sognatore  come artista? Creatività conscia ed inconscia che si esprime nei sogni?

frase sui sogni di luigi malerba

frase-sui-sogni-di-luigi-malerba

Questa frase sui sogni di Luigi Malerba  ci conduce nei territori dell’arte alludendo ad un’ interessante possibilità. La possibilità che ogni inconscio individuale possieda in nuce  la sua quota di creatività e che la esprima attraverso il sogno.

Il sogno diventa in questo modo l’espressione di questa parte dell’individuo, parte spesso  sconosciuta e che l’individuo stesso non si riconosce: capacità di creare, di mettere insieme i frammenti della realtà quotidiana, dei pensieri, delle immagini delle emozioni vissute nel livello diurno, trasfigurandoli,   ricreando  una realtà “altra”  con  una pazza, artistica e surreale fantasia onirica come  primadonna.

Questa frase sui sogni di Luigi Malerba è tratta dal  testo La composizione del sogno, un piccolo gioiello in cui l’autore ci rivela la sua visione del sogno ed il suo personale vocabolario onirico, in cui ragiona sul senso dei sogni e sugli abissi dell’inconscio, sulle emozioni che restano al risveglio e su quanto ci condizionano.

Il suo ragionare onirico forse non ci rivela nulla di nuovo sui sogni ed il loro significato, ma  ci svela un’esperienza umana con  i suoi territori notturni con i sogni creati e vissuti.  Con le sue opere d’arte.

Questa è la frase sui sogni di Luigi Malerba:

“Sto parlando della possibilità di definire il sogno come opera e di aprirgli le porte sacre dell’arte.”

Luigi Malerba, La composizione del sogno, Einaudi, 2002

 

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione del testo
 

Shares

 

Frase sui sogni di Luigi Malerba ultima modifica: 2015-02-21T07:00:13+02:00 da Marni