Cosa significa fare lo stesso sogno di un altro? E’ possibile o è solo suggestione? I sogni sincronici, che presentano elementi simili ai sogni di un’altra persona, riflettono l’ampiezza ed il mistero del mondo onirico e l’interconnessione fra inconscio individuale e collettivo.

fare lo stesso sogno di un altro i sogni sincronici

i sogni sincronici

Affascinano, incuriosiscono, allarmano: sono i sogni sincronici, ovvero fare lo stesso sogno di un altro.

Fare lo stesso sogno di un altro significa ricordano lo stesso sogno o un sogno che presenta evidenti somiglianze fra persone che hanno un legame molto stretto fra loro (amore, lunghe convivenze, affinità spirituali, parentele di sangue).

E’ utile fare una precisazione: ciò che al risveglio viene ricordato di un sogno corrisponde, nel migliore dei casi, ad un 80 % del sogno notturno, ed il contenuto manifesto del sogno si modifica impercettibilmente ogni volta che questo viene raccontato.

E’ facile inoltre che nel condividere un sogno ci si influenzi a vicenda, o che i sentimenti d’ amore e di affinità giochino un ruolo nell’accordarsi sull’onda emotiva altrui.

Questo non significa che consapevolmente si tenda a reinventare il sogno, o a farlo combaciare con quello dell’altro, ma che un’immagine onirica indistinta e sfumata, può definirsi proprio in seguito al racconto altrui e per effetto dell’emozione che questo provoca, e questa è l’origine dei sogni sincronici e del fare lo stesso sogno di un altro.

 

Così, se siamo molto innamorati e l’oggetto del nostro amore ci racconta un sogno in cui si presentano ambientazioni e situazioni che ricordano quelle da noi sognate, è facile che questa scoperta e l’emozione che ne deriva, ci portino a scorgere ulteriori somiglianze e a convincerci sempre più che abbiamo sognato la stessa cosa.

La richiesta di interpretazione di questi sogni è spesso viziata dal desiderio non espresso, ma palpabile, che fare lo stesso sogno di un altro sia la prova di un legame e di un sentimento così profondo da manifestarsi oltre la realtà fisica.

Tuttavia, fare lo stesso sogno di un altro, fare sogni sincronici, con la loro carica di somiglianze e di inspiegabili coincidenze, vanno considerati con attenzione.

Al di là dei desideri romantici o del bisogno di unione, possono mettere in evidenza un problema che riguarda ambedue i sognatori, una situazione che deve essere risolta, oppure un sentimento inespresso che, per essere accolto e ricordato, ha bisogno di trovare una cornice “eccezionale” come è appunto quella del fare lo stesso sogno di un altro.

I sogni sincronici in cui si ha l’impressione di sognare le stesse cose inoltre, confermano la connessione che si può creare fra l’inconscio di una persona e quello di un’altra, e l’esigenza di focalizzare l’interesse verso alcuni aspetti della relazione.

Fare lo stesso sogno di un altro  Un esempio

Si veda l’esempio seguente, in cui fare lo stesso sogno di un altr0 all’interno della coppia, appare come primo segnale di una crisi coniugale che esploderà di lì a poco:

Pochi giorni fa ho fatto un sogno che aveva molti elementi comuni con quello di mio marito. Nella stessa notte abbiamo tutti e due sognato di correre in una discesa molto ripida e piuttosto lunga, sul fianco di una collina. Lui ha sognato che mi teneva per mano correndo. Io ho sognato che accanto a me c’era una balla di fieno che rotolava e che, correndo, trasportavo una sedia. (R. Padova)

Correre verso il basso, nei sogni come nella realtà, equivale a percorrere una strada in discesa, immagine onirica che in questi due sogni può indicare il percorrere una vita improntata alla facilità di ritmi ed abitudini, ma che sta portando verso una “china” (con tutti i significati simbolici che il termine china può avere per la coppia in questione) o un down del rapporto.

E’ un’immagine che fa riferimento alla vita insieme ed a ciò che è presente nella realtà dei due. L’atteggiamento del marito è protettivo (o possessivo) mentre la moglie ha a che fare con due simboli interessanti (e difficili) da decifrare.

La balla di fieno che rotola, può esser considerata nel temine comune di “balla” intesa come bugia, cosa non vera, finzione, paravento, qualcosa che viene spacciato per qualcos’altro e che ora “rotola giù”, cioè non riesce più ad assolvere alla sua funzione (è stata scoperta, non regge più, nessuno più ci crede ecc)

Mentre la sedia che la sognatrice trasporta durante la discesa, può indicare il bisogno di mantenere la propria comodità ed il proprio potere nella situazione coniugale, può far riferimento ad una situazione di comodo, alla sicurezza materiale.

Un altro esempio che può rientrare fra i sogni sincronici e nel fare lo stesso sogno di un altro, mi è stato spedito da due innamorati. La sincronia è data non tanto dall’uguaglianza delle situazioni presentate, quanto dalla presenza contemporanea dell’altro nel proprio sogno:

Cara Marni questa notte ho sognato che la mia ragazza, di cui sono molto innamorato, mi veniva incontro di notte lungo un sentiero..era vestita di bianco ed era bellissima ed io sentivo un sacco di amore per lei.

Non vedevo l’ora di raccontarle il sogno e così stamattina sono rimasto di stucco quando anche lei mi ha raccontato di aver sognato la stessa cosa. Nel suo sogno ero io che le andavo incontro. Cosa ne pensi tu? Non è la prima volta che ci accade.( R. -Ascoli Piceno)

In questi sogni, in cui le emozioni dell’amore sembrano emergere ed offuscare ogni altra possibile “lettura”, non si deve mai dimenticare che l’amata o l’amato che compare, pur avendo legami oggettivi con la persona reale, è sempre un simbolo che appartiene al sistema psichico del sognatore, e come tale allude anche a qualcosa di soggettivo.

Nell’esempio riportato, la presenza concomitante dei due nei sogni reciproci, pur mostrando l’intensità dei sentimenti e dei pensieri quotidiani, può alludere anche alla necessità di integrare quegli aspetti psichici rappresentati dall’innamorato, e di cui il sognatore ha bisogno per crescere.

I sogni sincronici, ovvero fare lo stesso sogno di un altro, come altre tipologie di sogni, possono essere d’aiuto per conoscerci meglio ed aprire gli occhi sulla vita e sulla relazione che stiamo vivendo, ma rappresentano anche una affascinante sfaccettatura del mondo onirico e della sua interconnessione con l’inconscio individuale e collettivo.

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione del testo
Condivisioni

 

Salva

Salva

Fare lo stesso sogno di un altro: i sogni sincronici ultima modifica: 2012-11-15T21:16:25+00:00 da Marni