Questa frase sui sogni di Lewis Carrol  in chiusura di Alice nel paese delle meraviglie è una delle frasi più suggestive per quello che è il racconto più fantastico ed originale dell’800

lewis Carrol alice nel paese delle meeraviglie

lewis Carrol alice nel paese delle meraviglie

L’excipit di “Alice nel paese delle meraviglie” ci regala una frase sui sogni di Lewis Carrol che è una perla  di  poesia.

Il paese delle meraviglie creato da Lewis Carrol  è un mondo immaginario, ricco di simboli e metafore ed a cui artisti, scrittori, registi, dopo di lui  hanno attinto a piene mani.

Un mondo surreale, ma poetico, visto attraverso gli occhi della bambina Alice, interpretato con i suoi parametri di riferimento, le sue paure e convinzioni, ma anche con i suoi slanci e la sua ironia. Il mondo che tutti conosciamo e che forse abbiamo dimenticato.

Il sogno di una bambina? Una bambina in un sogno più vasto e misterioso? Ognuno può darsi la risposta che preferisce. Lo stessa frase sui sogni di Lewis Carrol chiude il libro con un fondamentale e sempre attuale interrogativo:

“E discendono ancora lungo il ruscello, luminosi nella luce durata. La vita che cos’è se non un sogno?”

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione del testo
Condivisioni

 

Frase sui sogni di Lewis Carrolultima modifica: 2012-12-21T22:20:17+00:00da Marni