Voice Dialogue Dialogo delle Voci, metodo creato da Hal e Sidra Stone, è arrivato in Italia negli anni 90, da molti anni lo utilizzo nel mio lavoro di counseling trovandolo uno strumento di grande efficacia e profondità. In questo articolo viene nominato sempre con il nome originale e la traduzione italiana. I due termini forse non favoriscono la comprensione del suo reale valore e significato, ma cercherò di spiegare nel modo più semplice e sintetico che cos’è, come è nato e come è arrivato in Italia, riportando in calce i riferimenti bibliografici per gli opportuni approfondimenti.

Shares

voice dialogue dialogo delle voci hal-e-sidra-stone-arezzo-2005 foto marzia mazzavillani

hal-e-sidra-stone-arezzo-2005 foto marzia mazzavillani

Voice Dialogue, il Dialogo delle Voci è un approccio utilizzabile nella relazione d’aiuto, una tecnica applicabile al counseling, alla psicologia e alla psichiatria che consente il contatto con i Sè interiori, chiamati anche sub-personalità o parti che formano la personalità.

E’ un metodo creato da Hal e Sidra Stone Ph.D. utilizzato in tutto il mondo da counselor, psicologi e psichiatri; la sua impostazione estremamente flessibile fa sì che professionisti di formazioni diverse possano integrarlo ed adattarlo al proprio lavoro.

E’ importante non confondere il Voice Dialogue  Dialogo delle voci con il Channeling, quando si parla di “voci” non si intendono “voci o messaggi ultraterreni”, ma aspetti psichici che si formano nell’individuo e ne influenzano la personalità.



Scopo del Voice Dialogue Dialogo delle Voci

 

Il Voice Dialogue Dialogo delle Voci è un metodo di indagine interiore che consente l’esplorazione di ogni livello dell’esistenza: fisico, mentale, emotivo e spirituale, il suo scopo è la conoscenza, l’accettazione e la trasformazione dell’essere. Il suo fine è l’individuazione. Il processo di Voice Dialogue Dialogo delle Voci permette di:

  • fare chiarezza nei momenti di conflitto di indecisione e nelle fasi di passaggio della vita,
  • trovare l’origine delle sensazioni limitanti di malessere, insoddisfazione, incapacità,
  • individuare i blocchi emotivi del passato, gli schemi ripetitivi, i veti interni creati dalla struttura psichica.

Come è nato il Voice Dialogue Dialogo delle voci



Il Voice Dialogue Dialogo delle Voci è nato negli anni ‘70 in America formalizzato dal Dott. Hal Stone Ph.D. e Sidra Levi Stone Ph.D.

Ambedue psicologi di formazione junghiana (lui), skimmeriana (lei), con alle spalle un’esperienza professionale e clinica, si resero conto che un intervento ed un setting rispettoso e neutrale favoriva l’emergere dei Sè psichici della persona e che, relazionandosi e dialogando con i Sé come fossero parti separate dalla persona, come fossero individui con idee e bisogni diversi, questi  tendevano a precisarsi sempre di più offrendo una visione alternativa e sorprendente della realtà vissuta.

Hal e Sidra Stone scoprirono inoltre che, per ogni Sé che si esprime in seduta, un Sé opposto può manifestarsi e parlare.

E parlare con il Sé opposto significava confrontarsi con convinzioni, regole e bisogni diversi che coesistono nella stessa persona. Si accorsero che conoscere e dialogare con i diversi Sè, senza identificarsi con questi e senza rifiutarli, permetteva  alla persona di sentirne la funzione protettiva e la vulnerabilità nascosta, gli elementi potenzianti e limitanti.  Questo creava una nuova consapevolezza e permetteva di vedere la realtà da una nuova prospettiva.

Questa questa fase di scoperta nella seduta di Voice Dialogue Dialogo delle Voci, la consapevolezza successiva, la possibilità di abbracciare la vastità e la diversità dei Sè, divenne per gli Stone lo scopo di queste esperienze.

Solo questa consapevolezza permette di onorare la complessità e la moltitudine esistente dentro l’essere umano senza farsene travolgere, ma con la possibilità di usare al meglio ogni parte conosciuta di sé stessi. Solo questa consapevolezza radica nell’individuo un centro interiore chiamato Ego Consapevole. Uno spazio energetico, un centro che comprende e sostiene ogni Sè ed ogni polarità senza attaccamento e senza giudizio.

Hal e Sidra Stone chiamarono Voice Dialogue Dialogo delle Voci questa seduta e questo processo, e chiamarono Voci i Sè che si presentavano e parlavano nella seduta.

Definirono il Voice Dialogue Dialogo delle Voci un un metodo psico-spirituale, perchè ogni livello dell’esistenza: fisico, mentale, emotivo e spirituale può emergere ed essere esplorato senza giudizio o preferenze dell’uno rispetto all’altro.

Continuarono a sperimentare questo modello che amplia la percezione di sé fino a strutturare le loro esperienze ed intuizioni in un sistema teorico a cui attribuirono il nome di Psichology of Selves and of Aware Ego  (Psicologia dei Sé e dell’Ego Consapevole, in italiano Dinamica dei Sé e dell’Io Cosciente) e lo diffusero in tutto il mondo con lezioni, seminari, articoli e libri.

Il Voice Dialogue Dialogo delle Voci viene insegnato negli Stati Uniti, in Europa, Sud Africa, India, Australia ed utilizzato con successo in diversi ambiti: dalla psichiatria, alle arti, dalla terapia, al counseling, al management; dal coaching, alle terapie corporea.

Il Voice Dialogue Dialogo delle Voci arriva in Italia negli anni 90, grazie a Manuela Terraluna allieva di Hal e Sidra Stone e viene diffuso dalla Dott.ssa Franca Errani Presidente onorario dell’Associazione Voice Dialogue Italia, con un corso di formazione che sfocerà poi  nell’attuale scuola di counseling ad indirizzo VD.

Il Voice Dialogue Dialogo delle Voci è rappresentato in Italia dall’Associazione Voice Dialogue Italia  che raccoglie insegnanti, facilitatori e simpatizzanti e che si occupa di diffonderlo, di sostenere le attività dei soci e creare occasioni di aggiornamento e scambio di esperienze.

L’associazione è collegata alle due Scuole di Counseling ad indirizzo Voice Dialogue Innerteam e Istituto Heskaiher da cui escono, dopo un percorso triennale, i futuri counselor specializzati in Voice Dialogue Dialogo delle Voci.

Come si svolge la seduta di Voice Dialogue Dialogo delle Voci?

Il Counselor Voice Dialogue chiamato anche Facilitatore come fosse un intervistatore, in modo rispettoso e neutrale, pone domande mirate alla conoscenza ed allo svelamento di ogni Sè, allo scopo di individuarne le radici più antiche o archetipiche, e consente così alla persona di “fare l’esperienza” dei propri Sè e attivare il processo dell’ Io cosciente (Ego consapevole Aware Ego).

L’immagine più efficace di Io cosciente è quello di un direttore d’orchestra che conosce e richiama ogni strumento, allo scopo di creare la migliore armonia.

Approfondisci questo l’argomento leggendo La seduta di Dialogo delle Voci—->

Bibliografia:

  1. Hal e Sidra Stone Il dialogo delle Voci ed Amrita 1996
  2. Franca Errani Civita  Il caleidoscopio interiore ed Sì 2005
  3. Hal Stone e Sidra Stone TU & IO Ed Xenia 2009
  4. Hal e Sidra Stone Il critico interiore Ed Macro 2009

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione del testo



  • Se desideri la mia consulenza privata accedi a Rubrica dei sogni
  • Iscriviti gratuitamente alla NEWSLETTER della Guida altre 1400 persone lo hanno già fatto ISCRIVITI ORA

Prima di lasciarci

Caro lettore se hai trovato questo articolo utile ed interessante ti chiedo di ricambiare il mio impegno con una piccola cortesia:

CONDIVIDI L’ARTICOLO e metti il tuo MI PIACE

Shares

Salva

Salva

Salva

Salva

Voice Dialogue Dialogo delle Voci di Hal e Sidra Stone. Le origini del metodo ultima modifica: 2015-03-20T07:00:28+01:00 da Marni