Condivisioni

Sub-personalità o Sé interiori, energie interne, aspetti psichici, parti della personalità sono termini equivalenti che definiscono le sfaccettature della psiche umana. Conoscerle, ascoltarne la storia e metterne a fuoco le modalità di azione, permette di  ri-conoscerle e separarsene energeticamente, creando lo spazio per un centro interno che sappia comprendere, accettare ed “agire” ognuna di queste parti.  

sub-personalità o sé interiori

sub-personalità-sé interiori

Il concetto di molteplicità psichica accettato dalle correnti psicologiche moderne, ma già intuibile nelle divisioni freudiane in Io-Es-SuperIo, nelle energie archetipiche junghiane, mette in evidenza aspetti interiori diversi fra loro che influenzano il comportamento ed i pensieri della persona.

Aspetti che Roberto Assaggioli chiamò sub-personalità, che Hal e Sidra Stone creatori del Voice Dialogue e della Psicologia dei Sè chiamarono i Sé interiori e che oggi indichiamo anche come: Sub-personalità o Sé interiori, energie interne, parti della personalità, schemi psichici, voci interiori.

Termini che hanno lo scopo di dare un nome e portare alla consapevolezza strutture di comportamento che si formano nell’arco della crescita per effetto dell’ambiente e dell’educazione ricevuta (ma la cui origine può  essere anche archetipica), generando modi di essere diversi, anche antitetici.

Di conseguenza, parlare di Sub-personalità o Sé interiori, aspetti psichici, energie interiori, parti della personalità, significa parlare della stessa cosa; in questa guida, ricorrerò a queste definizioni in modo intercambiabile e con il medesimo fine di indicare ” i mattoni” di cui è costituita  la personalità.

Ognuno di queste Sub-personalità o Sé interiori si esprime in modo diverso, ha una influenza e una voce diversa, ha una vita autonoma fatta di bisogni e desideri, regole e paure che si riflettono anche sul piano fisico determinando l’insorgere di sintomi fisici, cambiamenti nella postura del corpo e nel timbro di voce.

Per comprendere come si manifestano le Sub-personalità o Sé interiori nell’individuo si può pensare a tutte le volte che ci si sente divisi rispetto ad una situazione: una parte vorrebbe una cosa e sente una emozione, un’ altra parte vorrebbe l’opposto. E ci si sente confusi, incapaci di scegliere, disturbati o lacerati.

Esempio di Sub-personalità o Sé interiori

Un esempio di Sub-personalità o Sé interiori in azione emerge nel racconto di Mariangela, 35enne con marito, due figli piccoli ed un lavoro part time. Un’amica le chiede di passare un week end con lei.

Mariangela sente la responsabilità verso la famiglia ed il senso di colpa nel lasciare i bambini per un ‘occasione di svago, teme che i bambini possano pesare troppo sul marito, sente la paura che possano soffrire lontano da lei, che possano rimanere traumatizzati, che possa accadere un incidente e così via, fino alle più fosche previsioni.

Mariangela contemporaneamente sente un’altra parte di sé che quasi le esplode dentro e che le dice VAI! ANDIAMO! Una parte che vuol starsene lontana da quella famiglia che pure ama, che vuole divertirsi e recuperare una leggerezza e una spensieratezza che troppo spesso vengono messe da parte.

Questo è un esempio perfetto di Sub-personalità o Sé interiori schiacciati da un altro Sé: la parte che vuole leggerezza e svago forse non ha molto spazio nella vita di Mariangela e viene soffocata dalle parti adulte e responsabili, questo rispecchia una situazione molto comune fra le donne con famiglia e figli.

Ma riflettendo, ognuno potrà sentire dentro di sè energie diverse che si fronteggiano e che provocano conflitti interiori, malessere, insoddisfazione.

Perchè i Sè interiori non stanno tranquilli e silenziosi, ma “sgomitano” nella struttura psichica dell’individuo ognuno dicendo la sua, ognuno influenzando i pensieri ed il corpo, provocando emozioni, sintomi, chiedendo, criticando, spaventando.

Più l’individuo è inconsapevole di quello che accade dentro di sé, più questo movimento interno appare come conflitto, malessere, “rumore”.

Come conoscere le sub-personalità o Sè interiori

Conoscere le proprie Sub-personalità o Sé interiori, vuol dire conoscerne la storia, le situazioni che ne hanno determinato la nascita e l’utilità  e le modalità di azione (o non azione) nella vita dell’individuo; questa conoscenza si traduce in comprensione e questa comprensione fa sì che si precisino sempre più, come accade per una immagine sfuocata che, poco a poco, acquista definizione ed appare in tutto il suo significato.

Conoscere  le proprie Sub-personalità o Sé interiori è un modo per conoscere se stessi, ma pure per disidentificarsi, separarsene, creare uno “spazio” che permette di vederli a tutto tondo, sentire che esiste in sé un “centro” che vede ed osserva tutto questo movimento interno e che può gestirlo.

Questo processo di conoscenza e di separazione dai Sé si sperimenta nella seduta di Voice Dialogue: confrontandosi con le polarità che si presentano in seduta, lasciando  esprimere le Sub-personalità o Sé interiori con cui è identificati (Se’ primari che  riflettono le regole dell’ambiente in cui si è cresciuti) e diventando consapevoli dei Sé rinnegati (le parti che sono escluse dalla vita conscia della persona).

I Se’rinnegati sono giudicati inaccettabili nell’ambiente in cui la persona è cresciuta e pertanto sono repressi dai Se’ primari che riflettono le  regole introiettate durante l’infanzia. I Se’ rinnegati non vengono eliminati ma, in un’ottica junghiana, entrano a far parte dell’ Ombra e restano vivi ed attivi nel subconscio. Si fanno sentire in diversi modi: tic, disturbi psicosomatici, scoppi improvvisi di rabbia, atteggiamenti compulsivi, antipatie e giudizi verso terzi, fantasie diurne, sogni e incubi notturni.

Sub-personalità o Sé interiori, aspetti psichici, energie interne, voci interiori,  sono definizioni diverse per forme comportamentali che agiscono su diversi livelli: fisico, mentale, emotivo, spirituale e che si comportano come personalità indipendenti pur manifestandosi in un unico corpo.  Lo sviluppo e la divisione  di queste parti in Se’ primari e Sé rinnegati, con il loro sistema di valori, di regole, di bisogni, è un processo naturale e continuo nella struttura della psiche che, sperimentato nella seduta di dialogo delle voci  aiuta a comprendere l’origine di una Sub-personalità o Sé interiori dominante e a sentire la vibrazione e l’influenza di un Sé “schiacciato”.

Alcune Sub-personalità o Sé interiori sono comuni e riconoscibili  nella nostra cultura perchè hanno modalità di azione molto simili ed a questi diamo un nome che rispecchia le  qualità con cui si esprimono.

  • Il  Sé protettore nato nell’infanzia ha lo scopo di salvaguardare la sopravvivenza del bambino e poi dell’adulto, facendo sì che si adatti  all’ambiente ed alle richieste altrui.
  • Il critico interiore riflette giudizi e critiche dell’ambiente  e delle figure genitoriali  si  rivolge  versa la persona confrontandola con altri (confronto da cui uscirà perdente SEMPRE)
  • L’attivista rispecchia i valori del fare e del realizzare che può diventare compulsivo. Non ha contatti non il corpo non sente la fatica fisica, può portare allo sfinimento.
  • Il bambino interiore legato all’archetipo del puer aeternus porta le qualità legate al mondo dell’infanzia: giocosità e allegria ma anche vulnerabilità, paure, ferite.

Quanti sono i Sé? E’ una domanda frequente posta da chi  ha sperimentato una seduta di Voice Dialogue ed è stupito dalla forza delle Sub-personalità o Sé interiori, dalla voce delle proprie parti.

Le sub-personalità o Sè interiori sono una moltitudine, stratificate nell’individuo come reperti in un sito archeologico, serbano memoria del  passato, ma si  risvegliano e si ri-creano  per ogni nuova esperienza vissuta.

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione del testo
Condivisioni

Testo ripreso ed ampliato da un mio articolo pubblicato sulla Guida Sogni Supereva in ottobre 2005

Sub-personalità o Sé interiori, aspetti psichici, parti della personalità ultima modifica: 2013-04-03T07:00:40+00:00 da Marni