Sognare l’inferno può avere significati positivi? L’ articolo affronta un tema delicato che attiene alle credenze personali legate alle grandi religioni monoteiste, all’aspetto più inquietante dell’immaginario spirituale del sognatore e al simbolismo di una immagine archetipica che, con forme diverse, domina l’inconscio collettivo. 

Condivisioni

inferno nei sogni

inferno nei sogni

Sognare l’inferno si collega ad uno stato dell’essere che nell’inconscio individuale e collettivo viene assimilato all’inferno, ovvero ad un luogo luogo di pena e di castigo, un oscuro recesso a cui sono associate angoscia, paura e incertezza.

Se Dio e Paradiso rappresentano la dimensione “alta” dell’esistenza da cui derivano la luce, il bene, la razionalità e il conscio, l’inferno e il diavolo esprimono le  polarità del “basso”, tutto ciò che è buio e sotterraneo, mostruoso e demoniaco, doloroso e irrazionale.

L’inferno nei sogni occupa il polo opposto al Paradiso e al regno della coscienza e può portare a galla un tormento che il sognatore sta vivendo in qualche ambito della sua vita, la sensazione di lontananza da Dio (dalla sicurezza e dalla speranza che rappresenta) e il senso di colpa (per qualche azione commessa) che richiede un’espiazione.

L’inferno nei sogni può essere metafora di una “situazione infernale” nella realtà che il sognatore affronta, forse senza lamentarsi, salvo poi vederla riflessa nelle immagini spaventose dei suoi sogni.

Come accade per molti simboli sgradevoli, paurosi e per i Sè rinnegati che agiscono nei sogni, l’inconscio porta a galla un disagio che non viene ascoltato o che viene negato nella realtà e lo rappresenta con i toni più cupi e drammatici affinché il sognatore “senta“ finalmente questo malessere e se ne faccia carico.

Sognare l’inferno ha una connotazione negativa anche quando il sognatore non è credente e anche quando non venga associato alla pena o al castigo. E’ un luogo oscuro di angoscia e di infinita mancanza che suggerisce incertezza e incognite, che allude alla “mancanza” di futuro, di speranza, di vita.

Il termine inferno è usato nella nostra cultura per designare tutto ciò che è negativo doloroso e pauroso, tutto ciò che colpisce l’uomo con un potere oscuro da cui non ci si può difendere con le azioni, il ragionamento e le abilità personali.

Si pensi alle espressioni: “e’ un vero inferno” riferito ad una situazione drammatica, ma anche caotica e incomprensibile o all’inferno personale riferito ad una sensazione di pena, sofferenza, depressione o alla cruda visione degli aspetti di sé più arcaici e selvaggi.

Questo ci fa comprendere che l’inferno è un archetipo che, dagli albori dell’umanità esprime tutte le negatività umane, le paure e le incognite di ciò che è sconosciuto ed occulto.

E anche l’unico sicuro traguardo della vita: la morte è l’incognita più profonda che, senza la consolazione di un premio e di un paradiso che attende l’uomo, diventa il vero inferno, l’inferno del dubbio eterno.

Sognare l’inferno Simbolismo

Il simbolismo dell’inferno fin dai tempi più antichi è accostato al mondo ctonio e sotterraneo, invisibile e senza uscita (Inferi o Tartaro regno di Ade nella Grecia antica) perso nelle tenebre, popolato di dannati e demoni oppure congelato nel ghiaccio e nel silenzio, come avviene nelle saghe della mitologia nordica.

Nella tradizione cristiana l’inferno è:

  • il luogo di pena e prigione per l’anima perduta che ha rinnegato Dio
  • la privazione di Dio
  • il peccato a cui l’uomo cede
  • il processo irreversibile che lo trasforma in un dannato

Mentre l’ isolamento, la profondità e l’oscurità ne fanno il simbolo dell’ombra, degli inviolati abissi inconsci, di ricordi e segreti inconfessabili.

Come si presenta l’inferno nei sogni?

Nella cultura occidentale l’immagine dell’inferno deriva principalmente dall’iconografia cristiana e dantesca in cui viene rappresentato con fuoco e fiamme, come luogo di castigo e sofferenza eterna,

Ma l’inferno nei sogni dell’uomo moderno emerge più spesso come pura sensazione di mancanza, di vuoto fisico e temporale che spaventano più di qualsiasi diavolo. E’ quello che succede nel sogni ricorrenti di una giovane donna che ha sacrificato le sue ambizioni alla cura della famiglia e dei figli:

 

Sogno spesso di trovarmi in un luogo sconosciuto e vuoto, sono sola e non vedo nulla, solo una vaga nebbia e so che debbo attendere lì per un tempo che mi appare infinito o che debbo attraversare quello spazio senza che sapere dove devo andare e quanto tempo mi ci vorrà.

Per me questo luogo è l’inferno e ciò che più mi spaventa è questo “vuoto” di tempo e di spazi, la mancanza di confini  che siano per me riconoscibili. Questi sogni sono il mio incubo e mi provocano una paura e un’ansia terribile. (Maria Letizia)

 

Il senso di vuoto e di mancanza di direzione vissuti dalla sognatrice in questi sogni contrastano con il senso di completezza, di realizzazione femminile, di “utilità” che vive di giorno nel suo quotidiano presa dalla cure parentali.

Il suo personale inferno riflette il vuoto di una parte di sé che ha bisogno di altro e che forse la richiama ad un percorso più intimo, evolutivo o spirituale che sappia colmare questo “vuoto”.

Un altro esempio di inferno “insolito” e lontano dalla tradizione religiosa è quello di una quarantenne apparentemente tranquilla, ragionevole e soddisfatta. Il sogno porta a galla una sofferenza profonda forse legata all’infanzia o a temi esistenziali. Il solo ripensare a questo sogno fa piombare la sognatrice in uno stato di angoscia:

 

Questo è un sogno che faccio ogni tanto, per fortuna non spesso, ma di certo è il più spaventoso. Sogno l’inferno. Non l’inferno classico con il diavolo e le fiamme, ma un luogo ovattato e sospeso nel nulla dove non vedo con chiarezza.

Io sono lì da sola, nel vuoto e nel silenzio e faccio dei gesti meccanici con un braccio come uno stantuffo che va avanti e indietro e sento un’angoscia sconfinata, qualcosa che non so nemmeno descrivere.

Non mi faccio domande, non mi chiedo cosa sto facendo e dove sono …so solo che quello è l’inferno ed io sento un orrore, una paura, un’angoscia che non hanno fine. (Angela – Varese)

 

La cosa che colpisce in questo sogno, oltre all’ambiente privo di riferimenti sensoriali (che fanno pensare alla morte fisica), è questa ripetizione, l’automatismo che muove il braccio come uno stantuffo. La sognatrice dovrebbe domandarsi quali siano gli automatismi da cui viene “catturata“, e a quale “fare continuo” si senta condannata.

 

Sognare l’inferno Significato

Il significato dell’inferno nei sogni è legato all’Ombra junghiana e ai Sé rinnegati che si muovono nell’inconscio.

Sognare l’inferno si configura allora come lotta contro i propri mostri interiori (istinti e pulsioni che sono in antitesi con l’opera di “civilizzazione” del proprio ambiente) e come conseguente rimozione che li allontana e sprofonda nell’inconscio.

Così l’inferno non è solo il luogo in cui in cui questi aspetti rinnegati vengono ricacciati, ma è il processo che li rimuove, l’energia psichica che li combatte. Energia che dilagherà nei sogni a mostrare la crudeltà di questa drastica e dolorosa operazione attraverso immagini e sensazioni “infernali”.

Ma sognare l’inferno può essere anche l’espressione di un rigido Super-io o di una energia interiore critica che giudica e condanna senza appello l’operato del sognatore.

Sul piano oggettivo sognare l’inferno può collegarsi al tormento amoroso, a difficili situazioni familiari o rappresentare il percorso doloroso, ma necessario, della fase di passaggio da un’età all’altra.

Mentre in alcuni sogni l’inferno è una sorta di viaggio iniziatico che confronta il sognatore con:

  • l’archetipo dell’eroe (la paura, la solitudine, ma anche il coraggio e la determinazione)
  • l’archetipo di morte-rinascita (un percorso dantesco di risalita verso la luce del Paradiso e della vita eterna che allude a soluzione, trasformazione, evoluzione).

Il significato dell’inferno nei sogni si collega a:

  • dolore e sofferenza
  • disperazione
  • senso di mancanza
  • senso di vuoto
  • senso di blocco
  • ripetizione
  • tormento (interiore, amoroso, spirituale)
  • dubbi
  • senso di colpa
  • il male
  • la colpa, il peccato
  • conflitti, contrasti
  • caos emotivo
  • pessimismo
  • depressione
  • reali problemi da affrontare
  • fasi di passaggio

 

Sognare l’inferno 10 immagini oniriche

Il simbolo dell’inferno nei sogni non è così comune ed è facile che si presenti anche senza immagini o che emerga solo come sensazione o come consapevolezza di trovarsi all’inferno.  Immagini con l‘inferno nei sogni frutto della creatività dell’inconscio e delle credenze personali possono intrecciarsi agli scenari onirici più diversi.

1. Sognare di essere all’inferno

indica una situazione difficile che il sognatore sta affrontando. Il contesto del sogno può essere soggettivo o oggettivo legato a problemi, ansie e conflitti che sente insuperabili e che lo bloccano oppure ad un tormento interiore fatto di sentimenti ed emozioni dolorose, di pena e disperazione. Senso di oppressione.

Il sognatore dovrà riflettere su quello che vede e sente nel sogno cercando collegamenti con la realtà e facendosi domande:

  • Quando sento lo stesso tipo di sensazione, di paura, di confusione?
  • Quando vivo lo stesso tormento o la stessa incertezza?
  • Quando mi capita di dire “Questo è  un vero inferno“?

Sognare l’inferno può infatti alludere ad una situazione specifica che il sognatore ha sottolineato pronunciando questa frase e può puntare l’attenzione su un aspetto della realtà che merita attenzione o che contiene un messaggio.

Essere all’inferno nei sogni rappresenta anche l’inizio di un percorso di evoluzione in cui è necessario confrontarsi con le proprie paure e i propri limiti per poterle superare.

Quando sognare l’inferno riflette l’iconografica classica dell’Antico Testamento con fuoco, diavoli e dannati, si dovrà riflettere sul senso di colpa messo in scena dai Sè più rigidi e ligi alle regole (in questo caso religiose), oppure sul timore che venga alla luce ciò che è considerato “peccato“.

2. Sognare di bruciare all’inferno

è un’immagine onirica ancora più intensa che può facilmente collegarsi al bruciare della passione o dell’odio ed alla sofferenza che queste emozioni possono portare.

Bruciare nei sogni può fare riferimento anche a reali sintomi fisici che vengono inglobati nel sogno: infiammazioni esterne ed interne, ulcere, dolori addominali, ferite.

3. Sognare di uscire dall’inferno    Sognare di fuggire dall’inferno

è l’immagine opposta che ha una valenza positiva in cui si riflette la risoluzione di un momento di passaggio, il superamento di un limite doloroso, la fine di una sofferenza. Riflette anche la caduta dei dubbi e l’acquisizione di una maggiore sicurezza dovuta alla maturità e al percorso già fatto.

L’inconscio mostra la necessità di muoversi da una situazione di stallo e le possibilità di trovare alternative e novità che portino ad un maggiore benessere e pace.

4. Sognare l’inferno e i diavoli

sono il riflesso degli aspetti psichici che nei sotterranei dell’inconscio ingigantiscono e assumono connotazioni demoniache e infernali, aspetti rinnegati dell’essere collegati agli istinti più arcaici controllati e repressi dalle norme culturali familiari e sociali del sognatore.

Sono sogni che indicano la necessità di conoscere queste parti nascoste e di comprendere i  bisogni.

5. Sognare il diavolo all’inferno

nonostante le immagini e la paura che può suscitare può essere considerato un sogno positivo e di scoperta, perchè rivelala presenza di un “primo attore” responsabile dell’inferno che si sta vivendo realmente (una persona vicina, o un aspetto di sé) o l’influenza di un Sé rinnegato che sta emergendo alla coscienza.

In ambedue i casi il sogno porta consapevolezza e, più le immagini e le sensazioni saranno chiare, più sarà facile collegarle con la realtà. Ma sarà importante farsi domande su questo diavolo:

  • Come si presenta?
  • A chi o cosa fa pensare?
  • Cosa sta facendo o dicendo?

6. Sognare l’inferno con persone conosciute

come nel sogno precedente, porta a galla possibili conflitti o ingerenze da parte delle persone che compaiono nel sogno, oppure mette in evidenza qualità espresse da queste persone che agiscono danneggiando il sognatore e provocando un simbolico inferno. E’ un sogno molto interessante che può portare a collegamenti e conclusioni sorprendenti.

7. Sognare di morire e di andare all’inferno

rispecchia una delle paure più radicate e profonde. L’idea della fine del corpo e di uno stato di sofferenza che continua oltre la morte, al di là della credenze religiose, incarna tutti i timori più istintivi e diffusi nel genere umano.

Questo sogno può avere significati molto diversi fra loro: portare a galla depressione e pessimismo, oppure riscuotere il sognatore da una vita troppo attiva e presa dagli impegni di lavoro e dalla smania del guadagno: può sottolineare senso di colpa, può far riflettere sul percorso religioso abbandonato.

8. Sognare anime dannate all’inferno

può collegarsi ad un senso di colpa per qualcosa che si è compiuto e che è contrario al proprio codice morale, al senso di peccato, ad un rigido senso morale che vive ogni mancanza nel modo più estremo e irrimediabile e così lo rappresenta nei sogni:  qualcosa di rovinoso, da cui non è possibile risollevarsi, che non avrà mai fine.

I dannati nei sogni sono il simbolo di tutto ciò che appartiene al passato che non è stato elaborato o che soffre dell’oppressione della coscienza, sul piano oggettivo rispecchiano il sentirsi costantemente penalizzati e la sofferenza di una situazione che fa “dannare“.

9. Sognare l’inferno e il Paradiso

è l’immagine di una polarità che può tradursi nel bisogno di un equilibrio fra due aspetti opposti nel sognatore, fra due tendenze o due scelte.

10. Sognare la parola “inferno”

forse il sognatore si sente attratto e spaventato da temi esoterici o semplicemente la parola scritta nel sogno ha la funzione di avvicinarlo gradualmente ai significati del simbolo senza che la portata di immagini troppo tragiche e paurose ne provochino il risveglio anticipato.

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione del testo



  • Se desideri la mia consulenza privata accedi a Rubrica dei sogni
  • Iscriviti gratuitamente alla NEWSLETTER della Guida altre 1500 persone lo hanno già fatto ISCRIVITI ORA

Prima di lasciarci

Caro lettore, sognare l’inferno non è così comune, ma se anche tu hai fatto sogni di questi tipo puoi inserirli fra i commenti e cercherò di darti una risposta. Ora ti chiedo di ricambiare il mio impegno con una piccola cortesia:

CONDIVIDI L’ARTICOLO e metti il tuo MI PIACE

Condivisioni

Sognare l’inferno Simbolismo e significato dell’inferno nei sogniultima modifica: 2018-01-15T07:00:22+00:00da Marni