Cosa significa sognare defunti? Come interpretare sogni in cui i congiunti più cari appaiono addolorati o lasciano un messaggio? L’articolo esplora l’estremo passaggio della morte fisica e il ritorno dei defunti nei nostri sogni chiedendosi quale sia il senso di questa presenza e quale potere abbia nell’elaborare i sentimenti di perdita.  A fondo articolo una serie di immagini oniriche legate a questo argomento.

Condivisioni

defunti nei sogni

defunti nei sogni

Sognare defunti è forse il sogno più frequente in assoluto e quello che porta a galla maggiori emozioni e vulnerabilità. Dolore e gioia si alternano in egual misura in questi sogni e spesso si ha la sensazione che tutto sia reale, che non ci sia mai stata una separazione e la persona sognata sia ancora viva.

Sognare defunti porta il sognatore a contatto con il mistero della morte, con il passaggio ad una dimensione inconoscibile che risveglia tutti i timori e la solitudine per questo estremo passaggio.

Così, se da un lato sognare defunti richiama il legame che c’è stato con quella persona, dall’altro indica anche il PROPRIO passaggio, la propria morte e tutte le incognite che vi sono connesse. E la vulnerabilità e l’incertezza che si attivano con questi sogni hanno bisogno di essere compensate con immagini che rassicurino la logica umana e le credenze individuali.


Solo questo permette al sognatore di continuare il sonno.

Ecco allora sogni in cui i defunti appaiono felici, salutano il sognatore, gli offrono aiuto, gli lasciano messaggi e numeri da giocare al lotto.

O sogni angoscianti in cui il proprio defunto appare ammalato, infelice e bisognoso, sogni che riflettono altrettanta angoscia o situazioni conflittuali del sognatore, oltre che norme religiose legate all’espiazione dei peccati e convinzioni che il proprio congiunto non sia “in pace”.

Tutte queste situazioni, assai comuni, hanno un compito molto più importante del semplice messaggio che il sognatore desidera ricevere: traghettarlo attraverso le emozioni della separazione affinché possa distaccarsi dal suo io precedente come dalle persone amate che ha perduto.

Affinché completi una sua personale fase di morte -rinascita.

Sognare defunti Il contatto con l’anima

Una delle domande più frequenti che mi vengono fatte a proposito di sogni con i defunti è se sia lecito pensare ad un reale contatto fra le anime, se il sogno sia una porta che si apre fra due mondi, una dimensione in cui è ancora possibile toccarsi, comunicare con il proprio defunto e se la sua immagine nel sogno non sia altro che una proiezione della sua anima.

Domanda a cui non si può rispondere, perchè attiene a territori che escono dalle conoscenze e dalle logiche umane, ma è certo che sogni con i defunti più cari hanno, a volte, qualità premonitrici e sembrano prescindere dal tempo lineare a cui siamo abituati sulla terra.

Seppur rari, vengono registrati sogni o visioni in cui compare la madre lontana per un ultimo saluto (madre che spira nello stesso momento), sogni in cui madri o padri sollecitano i figli ad alzarsi ed uscire (e la casa cadrà poco dopo per il terremoto) o, molto più comuni e meno drammatici, sogni in cui i genitori defunti incitano il sognatore a giocare un numero o a fare alcune azioni che si rivelano giuste e necessarie.

Sono episodi che ci confrontano con il mistero della morte, ma anche con la forza dei legami di sangue che sembra sopravvivere oltre la dimensione terrena.

Episodi su cui è necessario sospendere il giudizio senza svalutare l’importanza che hanno per il sognatore.

Tuttavia, è importante ricordare che l’idea di un incontro che avvenga fra l’anima del defunto e il sognatore è una delle più antiche e radicate e sopravvive nelle culture tribali e popolari. Kelly Bulkeley, presidente dell’Associazione per lo Studio dei Sogni così ne parla:

 

“Questo concetto è così ampiamente condiviso dalle tradizioni di tutto il mondo che alcuni studiosi si sono spinti così lontano da sostenere che in realtà la religione stessa ha avuto origine nell’esperienza del sogno”

 

 

Questo significa che l’incontro nei sogni fra defunti e sognatori ha sempre avuto e continua ad avere una grande influenza sul pensiero umano. 

Anche le persone più razionali quando sognano una persona cara si lasciano tentare da questo pensiero e dalla possibilità di un contatto di “essenza” che prescinda dalle regole fisiche.

E’ necessario riflettere sulla funzione consolatoria che hanno questi sogni e questa convinzione prima di demolirli con la logica, perchè possono rappresentare il più grande sostegno nei momenti bui del lutto.

Sognare defunti L’ultimo saluto

 

“Ho appena sognato mio fratello deceduto da poco che mi guardava senza parlare, che significa?”

“Questa notte ho sognato mia madre che mi sorrideva e mi diceva di aver fretta (è morta da 3 giorni).”

“Ho sognato mio padre che è venuto a mancare due mesi fa, ma sembrava contrariato.”

“Ho sognato mio marito defunto da poco, sapevo che era morto e piangevo e lui mi diceva di non piangere e che tutto andava bene.”

“Mio padre è morto improvvisamente, è stato terribile perché da un po’ di tempo eravamo in rotta, ma ancora più terribile è stato sognarlo che mi inseguiva e io scappavo.”

 

 

Sono solo alcuni dei tantissimi sogni che mi vengono inviati dopo la morte di una persona cara.

La percentuale di sogni in cui appaiono defunti nel periodo subito dopo il decesso è altissima e molti di questi mostrano situazioni in cui il defunto si appresta a partire per un viaggio, in cui saluta, cerca un contatto o in cui mette in mostra i suoi sentimenti.

A volte le immagini sono molto chiare: il defunto saluta il sognatore, gli dice che deve andare, gli fa raccomandazioni, lo consola.

A volte la situazione è simbolica: il defunto ha un impegno pressante, è in ritardo, deve raggiungere qualcun altro (in genere un altro defunto).

Questi sogni hanno spesso uno scopo consolatorio e indicano il bisogno di lasciar andare l’attaccamento al corpo fisico del proprio congiunto e l’attaccamento al passato.

Ma fra i sogni che arrivano subito dopo il decesso ce ne sono di più inquietanti e sgradevoli per il sognatore: il defunto lo insegue, lo afferra, lo tocca, lo picchia, manifesta la sua rabbia (in alcuni casi ricerca un rapporto sessuale).

Sono sogni che in genere riflettono situazioni in cui i rapporti fra sognatore e defunto sono stati conflittuali fino all’ultimo, in cui non c’è stata pace e vicinanza.

Il contatto fra i due, anche violento o sessuale riflette i sensi di colpa del sognatore, i suoi conflitti interni, le emozioni di rabbia e l’impossibilità di rimediare, ma è anche espressione del bisogno di ri-unione, di guarigione, di riconoscimento delle qualità che appartenevano al defunto e che forse devono essere riconosciute ed integrate anche in se stessi.

Tutti  queste situazioni, anche quelle meno gradevoli, si possono considerare una sorta di ultimo saluto, un RITUALE DI PASSAGGIO che ha lo scopo di chiudere una fase: quella della malattia, quella del funerale, quella dello shock della perdita e di aprire quella successiva: la ri-elaborazione dei ricordi, l’elaborazione del lutto, la ricostruzione.

Sognare defunti L’elaborazione del lutto

Sognare defunti si può considerare un aspetto di elaborazione del lutto in cui vengono vissuti e rivissuti sentimenti ed emozioni provati dal sognatore o in cui riemergono situazioni conflittuali, sensi di colpa, episodi del passato, cose lasciate in sospeso collegate alla persona defunta.

Rivedere nei sogni il defunto richiama ciò che il sognatore ha provato per lui, in positivo o in negativo, affinché possa  gestirlo e superarlo.

Tutto ciò che nella vita diurna non è stato sufficientemente esplorato per il dolore o per il senso di rispetto dovuto a chi è morto, può emergere nel sogno come una forma di riflessione più profonda, che ha il compito di ricomporre ciò che è stato destabilizzato dalla separazione e ciò che non è stato risolto.

Che ha il compito di riportare equilibrio e accettazione di quanto è accaduto.

Ma anche continuare a sognare il proprio defunto con la consapevolezza e la sofferenza della separazione è una forma di elaborazione del lutto che risponde al bisogno di dare sfogo ad un dolore che, forse nella realtà viene controllato, incanalato o espresso in modi troppo convenzionali o rassicuranti per la coscienza (che non ama le perdite di controllo) o che non viene assolutamente espresso.

La vita dell’uomo moderno è una folle corsa in avanti costellata da stimoli potenti che distraggono dal contatto con se stessi. Al dolore individuale si affianca l’inflazione di dolore collettivo, le immagini di sofferenza, di morte, di guerra, di violenza che ci raggiungono nelle nostre case attraverso i media, la cui ripetitività e virtualità anestetizza ogni emozione.

In questo senso la sofferenza provata nel sognare defunti riporta all’esperienza soggettiva e con questa  all’importanza dei sentimenti, all’esperienza dei rapporti interpersonali e al percorso di individuazione che è sempre accompagnato da piccole e grandi morti (reali e simboliche).

Sognare il defunto più caro rappresenta anche il modo in cui questi è stato interiorizzato dal sognatore quando era ancora vivo, ed equivale a ricercare dentro di sé la persona amata e perduta, a ricercare la funzione che ha avuto nella propria vita (es.amore, affetto, protezione da parte dei genitori o di un partner).

Il sogno sarà allora una compensazione per quello che è venuto a mancare e il suo scopo sarà quello di ammettere questa funzione, sentirne la mancanza e, nel processo di guarigione, imparare a procurarsi da soli ciò che è venuto a mancare.

Sognare defunti deceduti da tanto tempo

Sognare defunti non si limita ai momenti post decesso, le persone care defunte continuano ad apparire nei sogni dei loro cari anche dopo che l’elaborazione del lutto si è conclusa da tempo e il dolore si è mitigato.

I defunti nei sogni acquisiscono, nel tempo, caratteristiche sempre più definite agli occhi del sognatore e spesso diventano “segnali”. C’è chi pensa che sognare il proprio padre defunto da tanti anni preannunci un problema o un successo, chi legge nella presenza dell’anziana madre morta la risposta ad una domanda che si è fatta. Chi semplicemente rivive il rapporto attraverso il sogno, chi desidera mantenerlo, chi NON vuole dimenticare.

Ecco l’esperienza personale del Dottor Knudson con i sogni in cui compare suo padre deceduto da tempo:

 

“I sogni con defunti sono grandi sogni che trattengono i vostri morti nelle vostre vite e servono precisamente a questo scopo. Ci trascinano fuori dalla nostra precipitosa corsa in avanti.  Ci strattonano indietro, lontani dai nostri programmi, libri e lavori.

Io NON VOGLIO dimenticare mio padre. Non intendo dire che intendo soffrire ogni giorno o che non accetto l’idea della sua morte. Ma aspetto i sogni in cui mio padre tornerà ancora. Per me superare questa fase non ha senso, la considero una follia”.

 

 

E’ assolutamente umano voler ricordare chi ci è stato vicino per tanti anni, chi ci ha cresciuto nel bene e nel male e ha gettato le fondamenta della nostra personalità, chi ci ha amato e chi abbiamo amato.

Significa riconoscere ed onorare una parte della vita che, se pur finita, ha inciso e gettato i semi per il futuro.

Per questa ragione sognare defunti anche dopo tanti anni ha un profondo significato per il sognatore: pratico, consolatorio, sentimentale.

Sognare defunti come parte di se stessi

Sognare defunti non sempre è legato al dolore della perdita e all’elaborazione del lutto, ci sono defunti “lontani”:  familiari, parenti, vicini di casa la cui morte non tocca in profondità o lascia completamente indifferenti, defunti che sono fuori dal proprio contesto sociale, personaggi famosi, personaggi sconosciuti.

Sognare defunti riflette allora il mondo interno e la dinamica psichica del sognatore.

Sarà importante chiedersi quali sono le qualità riconosciute al defunto, quale percezione il sognatore ne abbia.  Non importa che queste corrispondano a realtà, ma che abbiano un’eco nel sognatore, perché tali qualità probabilmente rappresentano aspetti di sé allontanati dalla coscienza (morti) e che forse hanno ancora una ragione di essere dal momento che si presentano nel sogno.

Ma il defunto nei sogni può rappresentare anche un Sé rinnegato sgradito alla coscienza e perciò eliminato. Oppure  essere metafora di ciò che è ormai “defunto“nel sognatore e nella sua vita: un sentimento, un’amicizia, un amore, una speranza.

Sognare defunti Significato

Il significato dei defunti nei sogni è legato a:

  • elaborazione del dolore e dello shock
  • elaborazione del lutto
  • elaborazione della relazione con il defunto
  • funzione compensativa
  • fase di passaggio
  • bisogno di protezione
  • bisogno di consolazione
  • bisogno di guida
  • aspetti di sé obsoleti (morti)
  • aspetti di sé rinnegati
  • sentimenti e ricordi

Sognare defunti  25 Immagini oniriche

Di seguito l’elenco di immagini più comuni legate a questo tema. E’ importante ricordare che ogni sogno risente del retroterra del sognatore, delle sue esperienze con le persone defunte e delle sue emozioni, pertanto queste immagini e le mie spiegazioni, vanno intese a puro titolo di esempio e come indicazione da cui partire per dare un senso al proprio sogno:

1. Sognare defunti sconosciuti

allude alle parti di sé ormai superate e agli aspetti della propria vita conclusi. L’aspetto di questi defunti e le sensazioni provate in loro presenza richiameranno analoghe sensazioni della realtà del sognatore. Che dovrà chiedersi:

  • Cosa è ormai finito nella mia vita?
  • Quale aspetto di me o del mio passato ho abbandonato? (lasciato “morire”)
  • Quale aspetto del mio passato reclama uno spazio “adesso”nel mio presente?

2. Sognare defunti che parlano    Sognare messaggio da un defunto

rappresentano il bisogno di consiglio, di indicazioni, di guida.

Se il defunto nei sogni è conosciuto e parte della cerchia familiare ristretta (esempio il padre o la madre) il messaggio ricevuto ha maggior valore, è più pressante ed importante.

Ma il sogno può riflettere anche valori familiari che l’inconscio si occupa di rammentare al sognatore, oppure mettere in evidenza una scelta e una decisione da prendere per la quale si ha bisogno di un consiglio “superiore“.

3. Sognare defunti che non parlano   Sognare un defunto triste o arrabbiato

si collega al timore che il proprio defunto non sia in pace e che continui a soffrire. Sono sogni legati a situazioni e conflitti irrisolti durante la vita, al senso di colpa del sognatore e all’impossibilità di rimediare, di guarire le ferite del passato, di risolvere.

Vedere un defunto arrabbiato nei sogni porta a galla la responsabilità di non aver fatto nulla per lui mentre era in vita per lui o riflette giudizi e critiche del passato.

Per l’interpretazione popolare un defunto che non parla annuncia al sognatore un destino di vita simile al suo.

4. Sognare defunto che mi picchia

indica la parte di sé che avverte ancora un conflitto attivo, che si sente sotto accusa o che sente bisogno di espiare.

5. Sognare defunti che piangono   Sognare defunto che piange e ti abbraccia

riflette il timore che il proprio defunto non sia in pace, non sia in “Paradiso” o che sia ancora legato alla dimensione terrena e senta dolore per averla lasciata.  In realtà questi sogni rispecchiano il dolore e il senso di mancanza del sognatore, il suo bisogno di conforto.

A volte mettono in evidenza azioni e comportamenti del sognatore che vanno contro le norme familiari e che fanno piangere i suoi morti”.

6. Sognare un morto che piange sangue

è sempre un simbolo di dolore, di giudizio e di censura interna: ci si sente giudicati per qualcosa, si teme il giudizio dei propri cari, si sente rimpianto per qualcosa che ci si è lasciati alle spalle o che è ormai finito (es. una relazione).

7. Sognare morto che piange di gioia

può considerarsi una sogno di conferma. Una parte di sé autorevole (sopratutto se il defunto è un familiare vicino e caro) riconosce un risultato, una novità, una crescita, un successo nella vita del sognatore.

Ma può rappresentare anche il bisogno del sognatore di vedere il proprio caro felice, in pace, gioioso o l’intenzione dell’inconscio di mostrare la gioia e il sollievo nel lasciare andare, nell’abbandonare ciò che è superato (morto).

8. Sognare defunti che mangiano   Sognare defunti a tavola

significa mantener presenti le qualità e i valori rappresentati da questi defunti (sopratutto se sono familiari), continuare a “nutrirli” dentro di sé (cioè ricordarli) averli in evidenza nella propria dinamica psichica.

Ma la stessa immagine può avere un significato diverso indicando gli aspetti del proprio passato (morti) che continuano a vivere e prosperare nel proprio presente e che lo condizionano.

9. Sognare defunti che cucinano

possono rappresentare parti di sé vecchie ed esaurite che hanno il potere di influire e trasformare la realtà oppure qualità o difetti dei propri defunti che si manifestano dentro di sé e che agiscono “cucinando” le situazioni, cioè modificandole (nel bene nel male).  Ma è un’immagine generalmente positiva che provoca piacere e consolazione.

10. Sognare defunti che ti danno soldi

equivale a ricevere una simbolica “eredità” dal parte del proprio defunto (qualità, risorse, valori, esempio).  Per le antiche interpretazioni rappresentava il contrario cioè una perdita finanziaria.

11. Sognare di offrire qualcosa a un defunto

ha un valore simbolico legato a ciò che il sognatore sente di NON aver fatto per il congiunto mentre era in vita o anche dopo, al pensiero di un omaggio che non ha avuto il tempo di porgere (può essere anche una visita al cimitero). A livello soggettivo rappresenta il bisogno di dare forza e sostanza ad una parte di sé esaurita.

12. Sognare defunti nella bara

indica ciò che deve essere onorato (riconoscendogli il valore e l’influenza che ha avuto nella propria vita) per poi  essere dimenticato.

Può essere un sentimento oppure un modo di essere inutile e dannoso. Se il defunto nella bara è una persona conosciuta o un familiare si dovrà pensare che le esperienze vissute con quella persona devono essere accantonate, perchè hanno fatto il loro tempo e c’è bisogno di abbandonare il ricordo.

13. Sognare un defunto che resuscita

indica ciò che si è trasformato e che ha acquisito una nuova vitalità, un nuovo significato, un nuovo valore. Per l’interpretazione popolare è un’immagine positiva: la fine di un conflitto o di una situazione difficile.

14. Sognare di incontrare defunti

se sono persone vicine a cui si è profondamente legati il sogno può riflettere il desiderio di rivederle o di risolvere le cose rimaste in sospeso, di esprimere ciò che si sente.

Se sono defunti sconosciuti il sogno mette il sognatore di fronte agli aspetti della sua vita che sono “passati”, che sono ormai conclusi.

15. Sognare parenti defunti 

sono i sogni che provocano più emozioni perchè legati alle persone più vicine, quelle con cui il sognatore ha condiviso una parte di vita, di ricordi e di sentimenti positivi o negativi.

Parenti defunti nei sogni (zii, cugini, cognati, suoceri ecc.) possono indicare anche situazioni precise: momenti del passato, conflitti, alleanze, tradimenti.

16. Sognare genitori defunti  

i genitori defunti sono i personaggi che hanno più spazio e che continuano a comparire nei sogni sempre a tutte le età, che accompagnano in ogni momento difficile, che sostengono le decisioni e le incertezze, che portano messaggi , che consolano, proteggono, segnalano pericoli.

E sono sempre i genitori defunti (o i nonni) che compaiono e accolgono il sognatore nei sogni o nelle visioni nel periodo che precede del passaggio estremo della morte.

17. Sognare padre defunto

fa riferimento al bisogno di sicurezza del sognatore al bisogno della guida paterna (che viene sempre rivalutata nel corso degli anni e, in modo particolare, dopo il decesso) e al bisogno inconscio di aderire alle aspettative del padre, quindi può mettere in evidenza anche il senso di inadeguatezza del sognatore, sentirsi ancora sotto giudizio e non all’altezza del figlio ideale che il padre avrebbe voluto.

18. Sognare padre defunto che piange

può far emergere senso di colpa o indicare qualcosa nella vita del sognatore che non segue gli insegnamenti paterni, che è lontano da ciò che il padre avrebbe voluto. E’ il riflesso della parte di sé che resta“figlia” per sempre e che desidera essere sempre all’altezza delle aspettative paterne.

19. Sognare mio padre defunto che mangia pane

significa che l’immagine del padre dentro di sé (con tutto ciò che rappresenta a livello di sicurezza e valori introiettati) è ancora vitale e che si sta “nutrendo” di ciò che il sognatore sta facendo, che riceve un riscontro positivo.

O che, al contrario, ha bisogno di essere nutrita di cose semplici ed essenziali. Può indicare il bisogno di maggior semplicità e autenticità.

20. Sognare madre defunta

rispetto al padre porta a galla il bisogno di protezione, di consolazione, di accoglimento e sempre di guida.  Nella sognatrice adulta può indicare il superamento di un aspetto di sé “materno” che forse si esprime in modo improprio o eccessivo in una relazione di coppia o in altri contesti.

21. Sognare mamma defunta nella bara

oltre a riflettere reali ricordi e il dolore della perdita può indicare il bisogno di sottrarsi all’influenza materna, il bisogno di crescere e diventare indipendenti.

22. Sognare nonni defunti  

fanno riferimento alle radici familiari ed al passato del sognatore e, come i genitori, hanno una funzione consolatoria e rassicurante se i rapporti in vita sono stati positivi. In caso contrario portano a galla vecchie ferite che devono essere elaborate, la mancanza di riconoscimento e di amore, traumi del passato, cose irrisolte.

23. Sognare marito defunto che piange (o moglie)   Sognare fratello defunto che piange

come già detto può riflettere il timore che i propri cari non siano in pace o che le mancanze del sognatore nei loro confronti non siano state risolte e che continuino a ingigantire dentro di sé provocando malessere e senso di colpa.

24. Sognare un amico defunto

è un sogno che mette in evidenza la fine di un rapporto con tutte le emozioni, i rimpianti e i ricordi che ne conseguono.

25. Sognare suocero defunto 

suocero o suocera defunti sono legati sia alla fine di rapporti reali che si sono vissuti, ma anche alla fine di ciò che suocero a suocera rappresentano: tradizione, convenzioni sociali, legami e doveri.

Come altri familiari defunti possono indicare il bisogno di rivedere il rapporto, di riflettere sui conflitti (se ci sono stati) o il desiderio di avere una seconda possibilità.

Suocero o suocera defunta nei sogni possono anche rappresentare una fase della propria vita definitivamente conclusa.

Sullo stesso argomento puoi leggere anche: Sogni con i defunti e grandi sogni

Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione del testo



Hai un sogno che ti incuriosisce e vuoi sapere se porta un messaggio per te?

  • Io sono in grado di offrirti l’esperienza, la serietà ed il rispetto che il tuo sogno merita.
  • Leggi come richiedere la mia consulenza privata
  • Iscriviti gratuitamente alla NEWSLETTER della Guida altre 1600 persone lo hanno già fatto ISCRIVITI ORA

Prima di lasciarci

Caro sognatore, era da tempo che volevo scrivere un articolo sui defunti in cui far confluire le mie esperienze di lavoro con questi sogni così particolari, era da tempo che ci lavoravo e sono felice di aver concluso. Spero che quello che ho scritto ti sia stato utile.

Se non hai trovato ciò che cercavi e hai un sogno particolare con un tuo defunto ricorda che puoi postarlo qui fra i commenti all’articolo ed io ti risponderò.

Oppure puoi scrivermi se desideri approfondire con una consulenza privata.

Grazie se ora mi aiuti a diffondere il mio lavoro

CONDIVIDI L’ARTICOLO e metti il tuo MI PIACE

Condivisioni

Sognare defunti Che significato hanno i defunti nei sogni?ultima modifica: 2018-06-18T07:00:19+00:00da Marni